FANDOM


Ducati Desmosedici GP13
Desmosedici GP13.jpg
Costruttore: Ducati
Tipologia: Prototipo da MotoGP
Stagione di utilizzo: 2013
Sostituisce: Desmosedici GP12
Sostituita da: Desmosedici GP14
Piloti ufficiali:

04 - Andrea Dovizioso

69 - Nicky Hayden

Risultati:
GP Vinti: 0
Podi: 0
Giri Veloci: 0
Pole Position: 0

La Ducati Desmosedici GP13 è l'undicesima motocicletta da competizione da MotoGP, della serie Desmosedici. La GP13 ha partecipato al motomondiale 2013 nella classe MotoGP, guidata dall'Italiano Andrea Dovizioso e l'Americano Nicky Hayden. Nel team clienti (Il team Pramac) i piloti sono Andrea Iannone e Ben Spies.

Storia

Per la prima volta nella storia, il reparto Ducati Corse (nato nel 1999) vede la sostituzione del direttore tecnico Filippo Preziosi. Al suo posto viene scelto Bernhard Gobmeier. Il direttore del progetto MotoGP è Paolo Ciabatti. Viene confermato, invece, il team manager Vittoriano Guareschi. La presentazione avvenne il 16 gennaio 2013 a Madonna di Campiglio, in occasione del Wroom: L'evento organizzato dalla Philip Morris, che riunisce il Ducati Team e il team Ferrari di Formula 1.

Ducati Laboratorio e Ducati Evo

Dal GP di Spagna in poi, viene schierata una GP13 diversa dalle altre. Questa Desmosedici, gestita dagli uomini di Ducati Corse, sotto il nome di Ducati Laboratorio (o Ducati Lab), è la continuazione di sviluppo della GP13. La più grande differenza è nel Telaio, diverso dalla GP13 di base. Questa moto è stata provata per tutto il week-end da Michele Pirro e in prova, da Andrea Dovizioso e successivamente negli altri week-end da Pirro per continuare lo sviluppo.

La settimana precedente al GP di Germania, a Misano, Dovizioso ha provato un telaio denominato "Evo" in singola unità. Sfortunatamente questo telaio si è danneggiato a causa di una caduta nelle Prove Libere 1 sul circuito del Sachsenring e Dovizioso ha usato il telaio Standard. Tutti gli altri piloti hanno utilizzato il telaio standard, ad eccezzione di Pirro, che ha continuato ha usare il telaio Lab.

A Brno la versione Laboratorio è stata abbandonata e tutti gli aggiornamenti sono stati inseriti nella versione Evo, utilizzata da tutti i piloti fino a fine stagione.

Caratteristiche tecniche

Rispetto alla GP12, la nuova GP13 ha una potenza di 235 CV, contro i 230 CV dell'anno precedente. La velocità massima resta invariata, mentre il nuovo regolamento porta una crescita di peso, da 155 kg a 160 kg. Nonostante queste piccole variazioni di prestazione, l'architettura del motore resta invariata: Il classico quattrocilindri (usato solo sulle Desmosedici) a L di 90°, con distribuzione desmodromica.

Scheda tecnica

Motore 4 tempi, V4 a 90°, raffreddato a liquido, distribuzione desmodromica DOHC, 4 valvole per cilindro
Cilindrata 1.000 cc
Potenza Massima Oltre 235 CV
Velocità Massima Oltre 330 km/h
Trasmissione Catena Ducati Seamless Trasmission (DST), Trasmissione finale a catena
Alimentazione Iniezione elettronica indiretta Magneti Marelli, 4 corpi farfallati con iniettori sopra farfalla. Farfalle controllate dal nuovo sistema EVO 2 TCF (Throttle Control & Feedback).
Carburante Shell Racing V-Power
Lubrificante Shell Advance Ultra 4
Accensione Magneti Marelli
Scarico Termignioni
Trasmissione Finale Catena D.I.D.
Telaio Alluminio
Sospensioni Öhlins 48 mm Upside-down ed ammortizzatore posteriore Öhlins con regolazione di precarico e nuovo sistema idraulico in compressione ed estensione
Pneumatici Bridgestone, anteriore e posteriore 16.5"
Impianto Frenante Brembo, doppio disco anteriore da 320 mm con pinze a 4 pistoncini. Disco posteriore singolo in acciaio con pinze a 2 pistoncini
Peso a secco 160 kg

Piloti

Dopo due stagioni deludenti con la Ducati, Valentino Rossi non rinnova e ritorna al team ufficiale Yamaha; al suo posto viene ingaggiato il pilota  italiano Andrea Dovizioso. A Dovizioso viene affiancato il confermato Nicky Hayden.

Il team Pramac si presenta con tutti e due i piloti nuovi: Ben Spies e Andrea Iannone. A causa di gravi infortuni Ben Spies viene costretto a lasciare presto il mondiale; al suo posto vengono schierati Alex De Angelis prima e Yonny Hernàndez poi.

Inoltre, il tester ufficiale Ducati Michele Pirro partecipa a diverse gare, con diversi pacchetti tecnici da testare.

Risultati

Andrea Dovizioso Nicky Hayden Ben Spies Alex De Angelis Andrea Iannone Yonny Hernández Michele Pirro
Ducati Team Pramac Racing Ducati Test Team
Losail 7 8 10 9
Austin 7 9 13 10
Jerez 8 7 Rit 11
Le Mans 4 5 11 8
Mugello 5 6 NP 13 7
Catalogna 7 Rit. Rit. 10
Assen 10 11 13 14
Sachsenring 7 9 10
Laguna Seca 9 8 11
Indianapolis 10 9 NP 11
Brno 7 8 9 12
Silverstone Rit 8 11 12
Misano 8 9 Rit 10
Aragona 8 9 10 12
Sepang 8 Rit Rit 10
Philip Island 9 7 8 13
Motegi 10 9 14 15
Valencia 9 8 Rit 10

Curiosità

  • La Desmosedici GP13 è presente nel videogame ufficiale del MotoGP: MotoGP 13, uscito a fine Giugno 2013.
  • Max Biaggi ha provato la GP13 del team Pramac dopo il GP del Mugello, svolgendo alcuni giri. Biaggi non guidava una MotoGP da 8 anni.
  • La GP13 è l'unica Desmosedici a non essere mai andata a podio.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale