FANDOM


Articolo principale: Desmosedici

Ducati Desmosedici GP4
Ducati Desmosedici GP4.jpg
Costruttore: Ducati Corse
Categoria: Prototipo per MotoGP
Stagione: 2004
Sostituisce: Desmosedici GP3
Sostituita da: Desmosedici GP5
Piloti ufficiali:
Risultati:
GP vinti: 0
Podi: 2
Giri veloci: 1
Pole Position: 0

La Ducati Desmosedici GP4 è la moto da competizione con cui Ducati ha partecipato al motomondiale 2004 nella classe MotoGP.

Caratteristiche Tecniche:

Lo sviluppo della GP4 si basa sulla precedente Desmosedici GP3, disegnate entrambe da Filippo Preziosi, Claudio Domenicali e Alan Jekins.

Motore:

Il motore, come nell'anno precedente, è un quadricilindrico con cilindri disposti a L, distribuzione Desmodromica, con tecnologia Twin Pulse. La potenza è stata incrementata di 10 cavalli, per un totale di 230 cavalli e un aumento di 500 giri al minuto, per un totale di 16.500 giri al minuto,mentre la coppia rimane invariata: 100 Nm a 14.000 rpm.

Ciclistica:

La GP4 utilizza il tipico telaio a Traliccio con tubi in acciaio. Le sospensioni sono Öhlins. La forcella è a steli rovesciati da 42 mm completamente regolabile sull'anteriore e il monoammortizzatore completamente regolabile sul posteriore. Le gomme sono state fornite, per l'ultima stagione, dall'azienda francese Michelin. Le mescole fornite erano troppo morbide e a causa di un'erogazione di potenza "esuberante" si usuravano troppo velocemente, causando uno scarso rendimento in gara. I cerchi delle ruote sono dell'azienda Italiana Marchesini. La progettazzione dei tubi di scarico è completamente cambiata. Ora i gas di scarico vengono espulsi sotto il codino e nella fincata, in basso, vicino alla ruota (a differenza della GP3, dove i terminali erano entrambe sotto al codino) per portare facilmente la gomma in temperatura.

Distribuzione dei pesi:

Rispetto alla GP3, è stata variata la distribuzione dei pesi per risolvere i problemi in ingresso curva, aggravato dagli pneumatici Michelin

Aerodinamica:

GP3-GP4 comparazione.jpg
Come si può vedere dall'immagine i cambi nella parte aerodinamica sono pochi, ma sostanziali. Per fornire maggior ventilazione al motore, sono state inserite due feritoie al centro delle carene. Per la gestione dei pesi sono state adottate diverse modifiche alla sezione posteriore. Le più evedenti sono sul codino e negli attacchi della sella.

Scheda Tecnica

Motore 4 tempi, DOHC
Configurazione L4 a 90°
Distribuzione Desmodromica
Valvole 4 per cilindro
Raffreddamento A liquido
Cilindrata 989 cm3
Potenza Oltre i 230 CV a 16.500 rpm
Velocità massima n.d.
Trasmissione finale A catena
Telaio A traliccio tubolare
Sospensione anteriore A steli rovesciati Öhlins
Sospensione posteriore Monoammortizzatore Öhlins
Pneumatici Michelin
Impianto frenante anteriore Brembo doppio disco da 320 mm con pinze a 4 pistoncini
Impianto frenante posteriore Singolo in acciaio con pinza a due pistoncini
Scarico Termignoni
Peso n.d.

Risultati:

Piazzamenti in gara:

Gran Premio Ducati Marlboro
Loris Capirossi Troy Bayliss
Sud Africa 6 14
Spagna 12 Rit
Francia 10 8
Italia 8 4
Catalogna 10 Rit
Olanda 8 Rit
Brasile 4 Rit
Germania Rit Rit
Gran Bretagna 7 5
Rep. Ceca 5 Rit
Portogallo 7 8
Giappone Rit Rit
Qatar Rit Rit
Malesia 6 10
Australia 3 9
Valencia 9 3

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale