FANDOM


Ducati Diavel
Diavel Carbon.png
Produttore: Ducati
Periodo di produzione: In produzione dal 2011
Progettista: Andrea Forni
Tipologia: Stradale
Presentazione: EICMA 2010
Cilindrata: 1.198 cm3
Potenza: 162 cavalli

La Ducati Diavel è una motocicletta prodotta dalla Ducati a partire dal 2011.

La Diavel è stata presentata al pubblico nel novembre del 2010, al Salone di Milano.

Le versioni attualmente in produzione sono 3: Diavel, Diavel Carbon, XDiavel e XDiavel S.

Storia

Il Diavel è stato realizzato dall'ingegner Andrea Forni, Direttore Tecnico Ducati. Pochi mesi prima del suo ingresso in produzione, la Diavel è stata presentata al pubblico al Salone di Milano EICMA, nel novembre del 2010. Nel gennaio del 2011 è iniziata la produzione della prima serie. Alla versione base si sono aggiunte in listino la Diavel Carbon nello stesso anno, la Diavel AMG, la Diavel Strada e la Diavel Dark nel 2012.

Nel 2014 è entrata in produzione la seconda serie, con alcune migliorie tecniche e stilistiche; in listino erano disponibili la Diavel versione base e la Diavel Carbon, a cui si è aggiunta la Diavel Titanium nel 2015.

Il 2016 segna la nascita della XDiavel e la XDIavel S, mentre restano in commercio la Diavel e la Diavel Carbon.

Versione: '11 '12 '13 '14 '15 '16
Diavel Prima Serie Seconda Serie
Diavel Strada /
Diavel Carbon Prima Serie Seconda Serie
Diavel AMG /
Diavel Dark /
Diavel Titanium /
XDiavel
XDiavel S

Caratteristiche tecniche

Si può considerare la seconda moto della casa motociclistica bolognese di questo tipo dopo la serie Indiana, prodotta tra il 1986 e il 1990, per quanto con caratteristiche molto diverse.

Diavel

2012 Diavel Rosso.png

La Diavel del 2012

Priva di protezioni aerodinamiche al di là di un piccolo cupolino come le classiche naked, è equipaggiata con un Testastretta 11° DS da 1.198,4 cm³, che eroga una potenza di 162 CV (119 kW) a 9500 giri al minuto e dispone di una coppia di 13 kgm (127,5 N m) disponibile a 8.000 giri. L'impianto di alimentazione è a iniezione elettronica e il comando del gas è ride by wire, cioè sprovvisto del classico cavo e comandato elettronicamente; il cambio dispone di 6 rapporti.

Il telaio è il classico traliccio di tubi con il propulsore in funzione portante agganciato nella parte inferiore; l'impianto delle sospensioni prevede una forcella anteriore con steli rovesciati dal diametro di 50 mm di produzione Marzocchi mentre al posteriore è disponibile un monoammortizzatore Sachs.

L'impianto frenate dispone di serie dell'ABS ed è composto da tre freni a disco della Brembo: i due anteriori da 320 mm di diametro, il singolo posteriore da 265 mm. Tra le particolarità dichiarate quella di avere uno pneumatico posteriore particolarmente largo, da 240/45 ZR17, preparato appositamente dalla Pirelli.

Tra le caratteristiche maggiormente evidenziate sin dalla sua presentazione, vi è la parte elettronica che comprende la possibilità di gestione della potenza con tre mappature diverse a seconda dell'uso e delle esigenze, nonché l'assenza della classica chiave di avviamento, sostituita da un sensore che riconosce la prossimità del proprietario.

Diavel Carbon

La Diavel Carbon, come suggerisce il nome, presenta molte parti in fibra di carbonio, che vanno ad alleggerire il peso complessivo.

Scheda tecnica:

Motore:
Tipo: Testastretta 11°, bicilindrico a L, distribuzione Desmodromica 4 valvole per cilindro, raffreddamento a liquido
Cilindrata: 1198,4 cc
Alesaggio x corsa: 106 x 67,9 mm
Compressione: 12.5:1
Potenza: 119 kW (162 CV) @ 9.250 giri/min
Coppia: 130,5 Nm (13,3 kgm) @ 8.000 giri/min
Alimentazione: Iniezione elettronica, corpi farfallati ellittici con sistema ride-by-wire
Scarico: Silenziatore in acciaio inossidabile, fondelli in alluminio; catalizzatore e 2 sonde lambda
Trasmissione:
Cambio: 6 marce
Trasmissione primaria: Ingranaggi a denti dritti, Rapporto 1,84:1
Rapporti:
  1. 37/15
  2. 30/17
  3. 27/20
  4. 24/22
  5. 23/24
  6. 22/25
Trasmissione secondaria: Catena; pignone 15, corona 43
Frizione: Multidisco in bagno d'olio con comando idraulico, sistema di asservimento ed antisaltellamento
Veicolo:
Telaio: Traliccio in tubi di acciaio
Sospensione anteriore: Forcella Marzocchi a steli rovesciati da 50 mm completamente regolabile con riporto DLC sugli steli
Ruota anteriore: Lega leggera, 14 razze con lavorazioni a vista, 3,50 x 17
Pneumatico anteriore: 120/70 ZR 17 Pirelli Diablo Rosso II
Sospensione posteriore: Progressiva con monoammortizzatore completamente regolabile. Regolazione remota del precarico molla. Forcellone monobraccio in alluminio
Ruota posteriore: Lega leggera, 14 razze con lavorazioni a vista, 8,00 x 17
Pneumatico posteriore: 240/45 ZR17 Pirelli Diablo Rosso II
Escursione ruota anteriore: 120 mm
Escursione ruota posteriore: 120 mm
Freno anteriore: 2 dischi semiflottanti da 320 mm, pinze Brembo monoblocco ad attacco radiale a 4 pistoncini , ABS di serie
Freno posteriore: Disco da 265 mm, pinza flottante a 2 pistoncini ABS di serie
Cruscotto: Cruscotto sul manubrio con display LCD: velocità, contagiri, orologio, temperatura acqua. Spie di segnalazione: Folle, frecce, proiettore abbagliante, limitatore, DTC, ABS, pressione olio, riserva carburante. Cruscotto sul serbatoio con dispaly a colori TFT: indicatore marcia inserita, temperatura aria, voltaggio batteria, contachilometri trip 1 e 2, km percorsi in riserva, consumo istantaneo e consumo medio, velocità media, durata viaggio, indicatore manutenzione preventiva. Indicatore e pannello di controllo Riding Modes, DTC, RbW e ABS.
Dimensioni e pesi:
Peso a secco: 210 kg
Peso in ordine di marcia: 239kg
Altezza sella: 770 mm
Interasse: 1590 mm
Inclinazione cannotto: 28°
Avancorsa 130mm
Capacità serbatoio carburante: 17 l
Numero dei posti: Biposto
Equipaggiamento di serie: Riding Modes, Power Modes, Ducati Safety Pack (ABS + DTC), RbW, Hands-Free, Proiettore full-led, Indicatori di direzione anteriori con guidaluce, Sonda livello carburante.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale